Consumi ed emissioni BMW EfficientDynamics

CONSUMI ED EMISSIONI.

BMW EfficientDynamics: dettagli sui metodi di misurazione del consumo di carburante e delle emissioni di CO2, nonché sulla tecnologia diesel.

Nelle vetture nuove, il consumo di carburante e le emissioni di CO2 vengono rilevati tramite una procedura standardizzata. Nel settembre 2018 è stato sostituito il ciclo di guida europeo (NEDC), precedentemente applicabile, da un ciclo di guida più vicino alla vita quotidiana chiamato WLTP (Worldwide Harmonized Light Vehicles Test Procedure). Inoltre, viene utilizzato il test di emissione RDE (Real Driving Emissions), che misura le emissioni inquinanti direttamente in strada. Con le nuove procedure di prova, i consumatori potranno stimare meglio il consumo di carburante e le emissioni del loro veicolo. In questa pagina troverete anche informazioni utili sulla sostenibilità e l'efficienza dei motori diesel.

Scopri di più
CONSUMI ED EMISSIONI. BMW EfficientDynamics: dettagli sui metodi di misurazione del consumo di carburante e delle emissioni di CO2, nonché sulla tecnologia diesel.

5 HIGHLIGHTS SUI TEST WLTP.

  • 01 La nuova misurazione legale dei consumi WLTP è più reale.
  • 02 Le prove hanno una durata maggiore, vengono svolte ad una velocità maggiore con un percorso più dinamico.
  • 03 I valori standard del nuovo metodo di misurazione sono più vicini al consumo reale.
  • 04 Le informazioni offrono una maggiore trasparenza per quanto riguarda i costi previsti per il carburante.
  • 05 Il metodo di misurazione WLTP è stato introdotto gradualmente dal 1 settembre 2017.

METODO DI MISURA WLTP.

Procedura di prova precisa per i valori più realistici del consumo di carburante e delle emissioni di CO2.

Il ciclo di test WLTP si basa su dati di guida reali raccolti in tutto il mondo, il che significa che i valori determinati saranno più realistici. Ciò significa, tra l'altro, condizioni di test nuove, significativamente più precise, velocità più elevate e una durata di prova significativamente più lunga (30 invece di 20 minuti).
Per una determinazione più precisa delle emissioni di CO2, la procedura di prova tiene conto dell'equipaggiamento di serie del veicolo e degli optional. Ne risultano due valori per ogni tipo di veicolo: il valore di consumo standard più basso e più alto possibile a seconda dell'aerodinamica, del peso e della resistenza al rotolamento. I test WLTP facilitano la stima di consumi ed emissioni di CO2 di una vettura. Nel caso di una configurazione concreta del veicolo, viene indicato direttamente il valore standard. Anche con questa procedura di prova sono possibili differenze rispetto al funzionamento reale. Indipendentemente da questo, il consumo quotidiano e le emissioni di CO2 rimangono soggetti a diverse condizioni topografiche, climatiche e personali di guida. Anche la situazione del traffico, il carico e l'utilizzo, ad esempio, dell'impianto di climatizzazione impattano sui consumi. Una cosa è certa: le condizioni di prova sono più realistiche di prima, il che significa che sulla carta si possono prevedere valori di consumo e di CO2 più elevati o autonomie più brevi per i veicoli elettrici. Questo si ripercuote negativamente sui valori di consumo o autonomia reali. Inoltre, il BMW Group lavora costantemente a nuove tecnologie per migliorare ulteriormente il consumo di carburante e l'autonomia.
Tutti i veicoli del BMW Group che possono essere ordinati in EU28+ sono approvati secondo la procedura WLTP.
In Germania, tuttavia, il legislatore stabilisce che i valori misurati con il metodo WLTP vengano prima riconvertiti ai valori NEDC. A tal fine, la Commissione UE ha sviluppato una procedura di correlazione che è ugualmente vincolante per tutte le case automobilistiche.
Questa fase ha lo scopo di semplificare il passaggio all'euro. Il loro periodo di tempo dipende dalla legislazione del rispettivo paese e quindi varia da paese a paese.
Dal settembre 2018, tutte le case automobilistiche sono legalmente obbligate a testare tutti i veicoli venduti nell'UE nonché in Svizzera e in Turchia, Norvegia, Liechtenstein e Israele (EU28+) utilizzando il metodo WLTP.
A partire da gennaio 2021, tutti i veicoli devono essere identificati e comunicati con i valori WLTP in tutti i paesi che adottano la legislazione UE sull'immatricolazione.

Scopri di più

WLTP A CONFRONTO CON NEDC.

Scoprite di più sulle differenze tra il vecchio e il nuovo metodo di test.

Procedura di prova
NEDC
WLTP

REAL DRIVING EMISSIONS (RDE).

Misurazione realistica delle emissioni inquinanti durante la guida su strada.

Dal mese di settembre 2016, tutte le case automobilistiche sono legalmente obbligate a testare tutti i veicoli venduti nell'UE nonché in Svizzera e in Turchia, Norvegia, Liechtenstein e Israele (EU28+) utilizzando il metodo WLTP. In questi test RDE, le emissioni di inquinanti, ad esempio polveri sottili (particolato) e ossidi di azoto (NOx), vengono misurate direttamente durante la guida su strada. In questo modo si determinano i valori medi di emissione che ci si può aspettare anche nella guida di tutti i giorni.
Al fine di ridurre ulteriormente i livelli di inquinamento nel funzionamento quotidiano, BMW Group applica diverse tecnologie di riduzione dei gas di scarico ai suoi modelli.
Le misure BMW BluePerformance, ad esempio, riducono le emissioni di ossido di azoto dei motori diesel. Con l'introduzione della nuova generazione di motori diesel a 6 cilindri a partire dal 2020, il catalizzatore di stoccaggio vicino al motore sarà sostituito da un sistema SCR ancora più potente nel motore. Ciò migliorerà ulteriormente l’abbattimento del NOx, soprattutto nel funzionamento della città. Inoltre, un secondo catalizzatore SCR con un dosaggio proprio di AdBlue® a seconda della vettura, funge da supporto ed è installato come prima nel sottoscocca.
Il BMW Group è stata la prima casa automobilistica ad introdurre la combinazione di catalizzatore ad accumulo di NOx e sistema SCR nella produzione di serie. Con l'istituzione del doppio dosaggio di AdBlue®, BMW definisce ancora una volta degli standard nella depurazione dei gas di scarico e nella riduzione delle sostanze inquinanti.
Inoltre, dal 2006 i veicoli diesel sono dotati di serie di filtri antiparticolato per ridurre l’emissione delle polveri sottili. Anche nei modelli a benzina ora trovano impiego speciali filtri antiparticolato.
In questo modo, BMW Group è in grado di rispettare i limiti RDE della norma sulle emissioni Euro 6d, obbligatoria per tutti i nuovi veicoli da gennaio 2020. A differenza dell'Euro 6c, la norma sulle emissioni Euro 6d stabilisce anche i limiti per il numero di particelle e gli ossidi di azoto per i percorsi RDE.

Scopri di più

MOTORI CON LA TECNOLOGIA BMW TWIN POWER TURBO.

Potenti ed efficienti: i motori benzina e diesel BMW.

Gli innovativi motori a benzina e diesel con tecnologia BMW TwinPower Turbo costituiscono il cuore di ogni BMW. Questi uniscono i più moderni sistemi di iniezione, il controllo variabile della potenza e innovative tecnologie di sovralimentazione.

Scopri di più
Motori a benzina BMW TwinPower Turbo BMW EfficientDynamics

Motori a benzina BMW TwinPower Turbo.

L'innovativo motore a benzina a 3 cilindri con la sua eccezionale rotondità, il motore a benzina a 4 cilindri e il motore a benzina a 6 cilindri in linea BMW TwinPower Turbo, che ha vinto diversi premi "Motore dell'anno", definiscono nuovi standard. Nell'ultima generazione, la famiglia di motori BMW EfficientDynamics è più economica, emette meno sostanze inquinanti ed è più potente dei suoi predecessori.
Per aumentare l’efficienza e il dinamismo, questo pacchetto di innovazioni, che è una pietra miliare della strategia BMW EfficientDynamics, unisce le più recenti tecnologie di iniezione e il comando variabile delle valvole Valvetronic con Doppio VANOS alla tecnologia di sovralimentazione innovativa. Il risultato è un propulsore particolarmente efficiente, che illustra la competenza riconosciuta di BMW in materia di motori.

Scopri di più
Motori diesel BMW TwinPower Turbo BMW EfficientDynamics

Motori diesel BMW TwinPower Turbo.

I motori diesel BMW TwinPower Turbo sono l'espressione dei principi BMW EfficientDynamics: combinare i migliori valori in termini di economia, potenza in uscita e comportamento di guida con un basso consumo di carburante. In termini di efficienza e dinamismo non lasciano più ombra di dubbio. I motori diesel a 3 cilindri BMW TwinPower Turbo sono motorizzazioni base ideali, mentre gli innovativi motori diesel a 4 cilindri BMW TwinPower Turbo e i motori diesel a 6 cilindri in linea BMW TwinPower Turbo particolarmente potenti garantiscono basse emissioni e basso attrito. E massimo piacere di guidare. La struttura leggera in alluminio dei motori diesel della famiglia di motori BMW EfficientDynamics si affianca al turbocompressore a geometria variabile. L'iniezione viene eseguita da un sistema di iniezione diretta common rail di ultima generazione.

Scopri di più
Motori diesel BMW EfficientDynamics in dettaglio

MOTORI DIESEL BMW: ALL’AVANGUARDIA, SOSTENIBILI ED EFFICIENTI.

Il diesel non è solo un motore economico, ma è anche un motore innovativo e altamente efficiente che contribuisce in modo sostenibile al raggiungimento degli obiettivi climatici. Grazie all'innovativa tecnologia ad iniezione AdBlue® , le emissioni di azoto dei moderni veicoli diesel BMW sono praticamente nulle. Ulteriori processi di depurazione dei gas di scarico vengono utilizzati per ridurre ulteriormente le emissioni inquinanti. Questo rende il motore diesel una forma di propulsione efficiente e sostenibile, soprattutto per le lunghe distanze quotidiane. BMW Group mantiene gli sviluppi di tutte le tipologie di propulsione.

TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SUI MOTORI DIESEL.

Che si tratti di sostenibilità, redditività o efficienza: ci sono diversi buoni motivi per scegliere un motore diesel moderno. Ma spesso mancano i fatti e le informazioni di base. Vi offriamo una panoramica informativa sulla propulsione diesel e sulle emissioni inquinanti.

Scopri di più
  • Il motore Diesel e l’ambiente

    L'UE e molti altri paesi in tutto il mondo si sono impegnati a ridurre in modo significativo gas serra CO2. Il motore diesel svolge un ruolo importante nel raggiungimento di questo obiettivo climatico, perché i veicoli diesel hanno un buon bilancio di CO2 grazie al loro minor consumo. Un motore diesel che soddisfa la norma UE Euro 6 produce circa il 15% in meno di CO2 rispetto a un motore a benzina comparabile. In questo contesto, negli ultimi 20 anni le autovetture diesel hanno risparmiato circa 1.000.000.000 di tonnellate di CO2 in Europa. E grazie ai filtri antiparticolato, che dal 2006 sono di serie per BMW, la percentuale delle emissioni di particolato dei veicoli diesel legate al motore sono praticamente irrilevanti.

  • Polveri sottili e filtro antiparticolato

    Per particolato si intende tutte le sostanze solide disperse nell’aria. Le fonti naturali sono l'erosione, la fuliggine, le eruzioni vulcaniche, ma anche il polline. Le fonti artificiali sono il traffico stradale, aereo e marittimo e l'industria. Circa il 20 % del particolato è prodotto dalle automobili, meno dai gas di scarico che dall'usura degli pneumatici e dalle turbolenze. Grazie ai filtri antiparticolato montati di serie dal BMW Group dal 2006, le emissioni di particolato del motore sono quasi nulle.

  • Cos'è esattamente CO2?

    Il biossido di carbonio o l’anidride carbonica, sono un gas a effetto serra prodotto, ad esempio, dalla combustione di carbone, diesel, benzina, gas naturale o legno. In natura svolge un ruolo importante nel metabolismo di molti esseri viventi e piante. Tuttavia, la CO2 contribuisce in modo eccessivo anche all'effetto serra e quindi al cambiamento climatico. Nell'UE, i trasporti sono responsabili di poco meno del 30% delle emissioni totali di CO2, di cui il 72% è attribuibile al trasporto su strada. Senza il diesel, che emette meno CO2 di un motore a benzina a causa del suo basso consumo, i valori di CO2 sarebbero significativamente più alti.

  • Che cosa significa NOx?

    NOx è il nome collettivo degli ossidi di azoto, gli ossidi gassosi di azoto (N). Le concentrazioni di NOx troppo elevate danneggiano i polmoni e possono danneggiare le piante. Gli ossidi di azoto sono prodotti durante la combustione ad alta temperatura dei combustibili, ma anche del carbone, del petrolio, della legna o dei rifiuti. Tra il 1990 e il 2017, le emissioni di NOx del trasporto su strada sono state ridotte di oltre il 60%. Ad esempio, la quota del trasporto su strada sul totale delle emissioni di NOx nell'UE nel 2017 era di circa il 37,5%. BMW si affida ad un processo a più stadi per la riduzione degli ossidi di azoto, ormai generalmente riconosciuto come estremamente efficace. Oltre alla riduzione delle emissioni nel motore e al ricircolo dei gas di scarico, ciò comprende in particolare il post-trattamento dei gas di scarico mediante una combinazione di NSC (convertitore catalitico ad accumulo di NOx = Nitrogen Oxide Storage Catalytic Converter) e sistema SCR (Selective Catalytic Reduction). In interazione con la temperatura dei gas di scarico e l'iniezione di AdBlue®, il catalizzatore SCR converte gli ossidi di azoto tossici in componenti non tossici acqua e azoto.
    Nel nuovo motore diesel a 6 cilindri della BMW, il precedente sistema di post-trattamento dei gas di scarico molto potente, costituito da catalizzatore di accumulo di NOx, DPF e SCR nel sottoscocca, viene sostituito da un sistema con un potenziale funzionale ancora più elevato. Un sistema SCR vicino al motore (su DPF) è integrato da un sistema SCR nel sottoscocca per coprire un intervallo di funzionamento del motore molto ampio con una conversione ottimale degli NOx. Questa è anche la base per le future norme sulle emissioni.

  • Norma EU sulle emissioni

    La norma UE sulle emissioni di gas di scarico stabilisce i limiti delle emissioni a seconda del tipo di veicolo e del motore. I nuovi veicoli devono rispettare ogni anno norme più severe in materia di gas di scarico per poter essere immatricolati. Motore diesel o benzina: tutti gli attuali nuovi modelli di BMW Group soddisfano la norma sulle emissioni Euro 6. La classe relativa alle sostanze inquinanti rilevante per l'omologazione CE è specificato nel certificato di omologazione alla voce V9.

  • Zone a traffico limitato

    Al fine di rispettare i limiti di inquinamento dell'UE nelle città fortemente inquinate e di migliorare la qualità dell'aria a lungo termine, alcune grandi città europee hanno istituito zone a traffico limitato o a basse emissioni. A seconda del paese, queste sono accessibili solo a determinate condizioni, come l'esposizione di speciali contrassegni o il rispetto di determinate classi di sostanze inquinanti. Motore diesel o benzina: tutti gli attuali nuovi modelli di BMW Group soddisfano la norma sulle emissioni Euro 6 e sono quindi approvati per la maggior parte delle zone a traffico limitato in Europa.

  • Contrassegno ambientale

    Il contrassegno ambientale fornisce informazioni sulla classe di inquinamento UE di un veicolo. In alcune grandi città europee, come Berlino, è necessario per accedere nelle zone a basse emissioni. Attualmente, esistono vetture senza contrassegno, o con contrassegno rosso, giallo o verde, a seconda del loro livello di emissioni inquinanti. Le attuali auto nuove di BMW Group sono sempre conformi alla normativa sulle emissioni Euro 6 e quindi ricevono il contrassegno ambientale verde all'atto dell'immatricolazione. Questo dà il diritto di accedere con la vostra nuova BMW nella maggior parte delle zone a basse emissioni in Europa.

BMW EfficientDynamics Guida efficiente

GUIDARE IN MODO ANCORA PIÙ EFFICIENTE CON BMW EFFICIENT DYNAMICS.

BMW EfficientDynamics Tecnologie innovative di BMW EfficientDynamics

LE TECNOLOGIE INNOVATIVE DI BMW EFFICIENT DYNAMICS.

FAQ – PROCEDURA DI MISURAZIONE PER CONSUMI ED EMISSIONI.

Le vostre domande. Le nostre risposte.

  • In cosa consiste la procedura WLTP?

    L'abbreviazione WLTP sta per “Worldwide Harmonized Light Vehicles Test Procedure”.
    Si tratta di una nuova procedura di prova per determinare in modo più realistico il consumo di carburante e i valori di emissione di CO2 di un veicolo, obbligatoria per tutti i veicoli dal mese di settembre 2018. WLTP sostituisce la procedura NEDC precedentemente valida.
     

  • Cosa si intende per ciclo WLTP?

    Il consumo e le emissioni di un veicolo dipendono, tra l'altro, dallo stile di guida. Per questo motivo sono stati raccolti i dati di guida in tutto il mondo per la procedura WLTP. Sulla base di questi dati sono state definite quattro fasi rappresentative con diverse velocità medie: lenta (low), media (medium), veloce (high) e super veloce (extra high). All'interno di ciascuna di queste fasi, l'accelerazione, la frenata, l'arresto, ecc. vengono eseguite in gradi diversi per riflettere le situazioni di guida quotidiane. La combinazione di queste fasi si traduce poi nel ciclo di guida, che viene comunicato come valore combinato nelle specifiche del produttore. Poiché i veicoli elettrici e ibridi vengono utilizzati soprattutto in città, il loro ciclo di guida prevede una quinta fase: la fase City. Questa fase risulta dalle velocità lenta (low) e media (medium).

  • Cosa significa WLTP per me?

    L'introduzione del ciclo WLTP avvicina i valori di consumo e di emissioni di CO2 specificati ai valori reali. Indipendentemente da ciò, la considerazione di singoli extra opzionali nella procedura di prova WLTP contribuisce a valori più realistici, in quanto viene tenuto conto della configurazione specifica dei veicoli. Allo stesso tempo, tuttavia, valori più realistici significano un maggiore consumo di carburante e valori standard di CO2 per i veicoli con motore a combustione e valori più bassi per i veicoli elettrici e ibridi plug-in. A seconda della legislazione nazionale, possono essere applicate tasse più elevate sulle emissioni di CO2.

  • In cosa consiste la procedura RDE?

    L'abbreviazione RDE sta per “Real Driving Emissions”. Si tratta di un nuovo metodo per la determinazione di inquinanti come gli ossidi di azoto (NOx) e il particolato (PM). Il fattore decisivo è che la misurazione viene eseguita durante la guida su strada in condizioni di guida realistiche e non in laboratorio. A questo scopo viene collegato allo scarico del veicolo di prova un cosiddetto sistema portatile di misurazione delle emissioni (in breve PEMS)

  • Cosa significa Euro 6?

    Euro 6 è l'attuale standard di emissione di sostanze inquinanti. Fissa valori massimi di emissioni di particolato e di ossidi di azoto dei veicoli inferiori a quelli dell'Euro 5. Dal mese di settembre 2018*, la norma sulle emissioni Euro 6c obbligatoria prescrive limiti ancora più bassi per il numero di particolato dei veicoli a benzina rispetto all'Euro 6b. Per i veicoli diesel, per gli Euro 6b e 6c valgono gli stessi valori limite del ciclo di prova. Con le norme sulle emissioni Euro 6d-TEMP (da settembre 2019*) e Euro 6d (da gennaio 2021*), i limiti per il numero di particolato e gli ossidi di azoto sono di nuovo leggermente diminuiti in linea con la RDE.
    *Vale per vetture nuove. Nuove tipologie di veicoli sono soggette alle nuove norme sulle emissioni un anno prima rispetto a quelle usate.

  • Cosa significa Riduzione Catalitica Selettiva (SCR)?

    Per poter ridurre ulteriormente i valori dei gas di scarico di un veicolo, ai motori diesel viene aggiunta ammoniaca liquida, chiamata AdBlue®. La riduzione catalitica selettiva (SCR) con AdBlue® riduce gli ossidi di azoto anche del 90%. Ciò che rimane sono il vapore acqueo, l'azoto e la CO2.

  • Cosa significa BluePerformance?

    BMW applica la tecnologia BluePerformance per ridurre ulteriormente le emissioni di ossido di azoto dei suoi veicoli. Questa tecnologia di ottimizzare ulteriormente le emissioni del propulsore diesel. Oltre ai componenti filtro antiparticolato diesel e catalizzatore ad accumulo di NOx, tutti i motori diesel BMW a 4 cilindri sono dotati di un catalizzatore SCR ("Selective Catalytic Reduction") con iniezione AdBlue® per una significativa riduzione degli ossidi di azoto contenuti nei gas di scarico. Con l'introduzione della nuova generazione di motori diesel a 6 cilindri a partire dal 2020, il catalizzatore di stoccaggio vicino al motore sarà sostituito da un sistema SCR ancora più potente nel motore. Ciò migliorerà ulteriormente l’abbattimento del NOx, soprattutto nel funzionamento della città. Inoltre, un secondo catalizzatore SCR con un dosaggio proprio di AdBlue® a seconda della vettura, funge da supporto ed è installato come prima nel sottoscocca.

  • Cos’è un filtro antiparticolato?

    Il filtro antiparticolato è una misura per ridurre le particelle esistenti, cioè le polveri sottili, nei motori diesel e a benzina.

  • Cosa significa WLTP per auto elettriche e ibride?

    Poiché i veicoli elettrici e ibridi sono utilizzati principalmente in città, il WLTP prevede una quinta fase separata - la fase City - oltre alle quattro fasi di velocità lenta, media, veloce e super veloce. Questa fase combina le velocità delle fasi più ricorrenti in città: lenta e media. In questo modo è possibile formulare in modo più preciso l’autonomia.