Catena di approvvigionamento della BMW i5 Berlina G60 BEV

BMW VEHICLE FOOTPRINT

CATENA DI APPROVVIGIONAMENTO.

DIRITTI UMANI E STANDARD AMBIENTALI.

Per il BMW Group, la sostenibilità sociale gioca un ruolo importante nell'azienda, nella catena di approvvigionamento e anche nella società. Da anni diamo la massima importanza al rispetto dei diritti umani e degli standard ambientali applicabili lungo la catena di approvvigionamento globale dei nostri veicoli. Per raggiungere questo obiettivo, ci affidiamo alla cooperazione, perché solo insieme possiamo contrastare efficacemente i rischi della nostra catena di approvvigionamento.

A tal fine, ci affidiamo a un catalogo di misure e all'intreccio di formazione, accordi contrattuali, certificazioni e controlli tramite questionari o audit. Riconosciamo la necessità di azioni concrete attraverso una regolare analisi dei rischi, che utilizziamo per identificare le materie prime il cui approvvigionamento e la cui lavorazione sono associati a maggiori rischi (possibili effetti negativi) per le persone e l'ambiente.

PRODUZIONE DELLE CELLE DELLA BATTERIA.

Per la BMW i5, ad esempio, quil’attenzione si concentra sul litio. È una materia prima o un componente essenziale delle celle delle batterie ad alta tensione. Questa materia prima la compriamo direttamente dal produttore  e la mettiamo a disposizione dei fornitori di batterie.

In questo modo, non solo otteniamo una tracciabilità completa per quanto riguarda l’origine e i metodi di estrazione del materiale, ma anche una trasparenza sul piano degli standard ambientali e sociali, per poter avviare misure di agevolazione oppure correttive. Tra questi, ad esempio, le certificazioni delle miniere di litio conformi allo standard “Initiative for Responsible Mining Assurance” (IRMA).

Ulteriori informazioni sono disponibili qui: https://www.bmwgroup.com/de/nachhaltigkeit/ menschenrechte.html